valle_del_sabato1_heraionQuesto itinerario coniuga la degustazione dei migliori vini dell'Irpinia, la sua ottima cucina con la visita alle sue bellezze naturali ed ai suoi siti culturali.
La produzione vitivinicola irpina è ormai famosa in tutto il mondo, attraverso i vini d.o.c. Fiano, Greco e il famosissimo Taurasi d.o.c.g.
Per gli appassionati di enologia sarà stupendo conoscere i segreti delle lavorazioni del vino, e per questo li accompagneremo in un tour molto stimolante.

Visiteremo l' Istituto Enologico “F. De Sanctis” di Avellino autentico gioiello del Meridione. Infatti questo istituto ha una storia centenaria. Francesco De Sanctis nel 1879, allora ministro della Pubblica Istruzione, fece istituire ad Avellino la R. Scuola di Viticoltura ed Enologia che fu fornita di azienda agraria, collezione ampelografica, vivaio di portainnesti, cantina e distilleria. La Scuola, nella quale insegnarono valorosi studiosi, formò e forma intere generazioni di tecnici che svolsero e svolgono efficace opera di propaganda in tutta l' Italia meridionale.

valle_del_sabato2_heraionAltrettanto famosa è la cucina irpina, fatta di sapori semplici, decisi e genuini. In molti conoscono la pasta fatta a mano, i salumi, i formaggi, i funghi, il tartufo nero, prodotti tipici delle zone montane. A quest' itinerario nei sapori irpini abbiniamo, e crediamo che non guasti, un itinerario attraverso le bellezze naturali e culturali della nostra terra. Solofra, secondo la tradizione locale, fu costruita sui ruderi di un antico insediamento sannita, distrutto dai Romani nel 222 a. C. Abitato quindi dai romani, il borgo si sviluppa solo nell' alto medio-evo.

E' situata ai piedi dei Monti Picentini. Da vedere: la Collegiata di S. Michele dove sono custodite opere del Guarini e del Solimena. Il Palazzo Ducale di origine cinquecentesca ha subito notevoli rifacimenti. Negli ampi saloni vi sono affreschi del ‘700.
Serino, invece è famosa per l'Acquedotto che con i suoi tre canali collettori ha convogliato acqua potabile in quasi tutti i comuni della Campania, fin dai tempi dei romani. Posta a 400 m. sul livello del mare, è ricoperta di boschi, con castagneti, che si spingono fin dentro l' abitato. Da consigliare una passeggiata alle Ripe della Falconara, balcone naturale con vista sui Monti Picentini e sulla Valle del Sabato.

 

Programma:

In mattinata visita all' Istituto Enologico “F. De Sanctis” di Avellino. Pranzo in zona, con menù degustazione, o a scelta menù turistico;
Nel pomeriggio visita alla cittadina di Solofra, famosa per le sue opere d' arte e per la concia delle pelli, e Serino meta di molti turisti amanti della natura.
A richiesta è possibile effettuare escursioni a cavallo.


per maggiori informazioni e prenotazioni:

heraion

Heraion
V. E. Capozzi 58 Avellino
Tel 0825 30368 Fax 1782268700
Mobile 348 6967126
E-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., www.heraion.supereva.it