Spanky Volume Puro

volumepuro_fronte  volumepuro_retro

Viaggi Spaziali

Più in la delle parole

Cose che non ti ho detto

Lasciami Sognare

Mi basta il RAP

Libero Stato Divino

$oldi $oldi

Big Bang

Il tempo corre

Scappa via

Verità distorte

Mettici il Cuore

Sempre gli stessi

Me la vivo così

Sensazioni extracorporee

Canti Suoni e Montemaranese

Acqua re lo mare

Due figlioe zite

Carco lo passo

Iornata Triste

Tarantella Montemaranese

Indo la cantina

'Ne nimma ì

Lo stretto vico

Quann'era guaglione

Otta la porta e trasi

Ronna Paulina

BENVENUTI nel Borgo TERMINIO CERVIALTO

Le antichissime melodie contenute in questo lavoro discografico altro non sono che un benvenuto.

canti_suoni_e_montemaranese_retroUn benvenuto che, attraverso una musica che sa ancora di terra e di raccolto, di grano e di sudore, consegniamo ai viaggiatori. A quanti, attraverso le note e le melodie nate dalla fatica dei nostri contadini, dei nostri artigiani, della fiera gente d 'Irpinia, sapranno emozionarsi proprio come noi facciamo da secoli, passandoci di generazione in generazione quell'enorme patrimonio di storia e tradizione che la nostra musica, quella che, proprio come allora, scandisce i suoni della festa e che rappresenta indubbiamente uno degli aspetti più suggestivi di questa terra.

Con i ritmi liberatori e portatori di buone notizie dei nostri antenati, vogliamo darvi un benvenuto speciale. E accogliervi in questi luoghi, nel Borgo Terminio Cervialto, nel cuore verde della Campania, dove fare cultura significa ancora ascoltare l'uomo, i suoi desideri e i suoi bisogni, coniugandoli alla modernità ed accogliendo ogni visitatore con l'immutato sorriso di sempre. La terra d 'Irpinia ha un passato nobile e fiero, fatto di terra fertile e fatica nei campi. E la sua gente, la gente d'Irpinia, ha imparato ad amare i propri paesi come figli, visti faticosamente crescere e curandone ogni pietra come fosse propria.

 

canti_suoni_e_montemaranese_fronteIl Borgo Terminio Cervialto e il luogo giusto dove lasciarsi emozionare e trascinare venendo accolti dal suono magico e misterioso della "tarantella montemaranese", straordinario esempio di quel patrimonio genetico che permea la gente di questi luoghi antichi, col suo grande calore umano e la capacita pressoché unica di saper coinvolgere chiunque in una danza sfrenata in quella piazza che è ancora il luogo della festa. La piazza che in Irpinia, nei suoi piccoli e caratteristici borghi antichi, e da

sempre il palcoscenico pin autentico della vita quotidiana. E' qui che si incrociano sogni, desideri, progetti, tra le radici della civiltà contadina, di quella sana e autentica ruralità che è il più grande giacimento antropologico della Campania, denso di valori culturali, storici e sociali. Benvenuti, quindi, nella terra delle tradizioni, dei riti e delle leggende secolari. E' al ritmo della tarantella montemaranese e dei nostri suoni più antichi clce vogliamo invitarvi alla festa del Borgo Terminio Cervialto. Una festa che, al suono di tamburello e fisarmonica, di clarino e castagnette, altro non è che un inno alla storia.

 

Nicola Di Iorio

Presidente Comunità Montana Terminio Cervialto [2009]

Spanky

spanky

Hip Hop Remix

Ai Bro del mio quartiere

Fuck Italy

Il Mio Mondo

Metriche Sospette

Un Bacio Amaro

Mi Basta il Rap

Mettici il Cuore

Cose che non ti ho detto 

Partendo dal fatto indiscusso che non c'è musica che vale di più di quella che ognuno di noi preferisce ascoltare,purtroppo sono ancora poche le persone vicine all'hip-hop.
Questo forse perchè non c'è mai stata la cultura di questa musica,forse perchè siamo vittime di un sistema che ci porta in giro con una 50 special e non arriva oltre i colli bolognesi,o pìù semplicemente perchè la maggior parte delle persone quando sente la solita base,il solito ritmo con un artista che ci sputa su delle rime,passano avanti senza nemmeno ascoltare lo spessore e la genuinità dei testi.
L'hip-hop è vero,sano e dice le cose come stanno,senza tabù,senza mezze verità,senza parafrasare,ci sputa in faccia tutto quello che non va in questo mondo,in questo sistema,e credo che se almeno una volta si proverebbe ad ascoltare qualcosa molti di voi si rispecchierebbero in esso.
Detto questo HIP-HOP rmx è un progetto che nasce quasi un anno fa,spinto dalla rabbia e dal rancore di allora e ovviamente dalla fissa per questa merda!!!
Poi si è evoluto lasciando indietro tutto questo crescendo sulla vita che circonda paternopoli e sulla mia visione di esso,è un disco molto personale nel modo di vivere e di vedere le cose.
E' nato dal nulla,senza soldi per produrlo,senza un dj e senza un'idea ben chiara di quello che stava uscendo fuori,però è stato costruito con tanta buona volontà,impegno e la voglia di esprimere a tutti quello che ho dentro.
L'album è composto da pezzi colmi di rabbia come "ATTRITO LETALE" ad altri più "dolci" come "UN BACIO AMARO" per poi passare all'old school di "AI BRO DEL MIO QUARTIERE" e "METRICHE SOSPETTE" con la partecipazione di SIRE .


Un ringraziamento particolare va a:

  • Giuseppe Cogliano per il suono e le registrazioni.
  • E.pic per il design della copertina.
  • ECA per il bit di UN BACIO AMARO.
  • SIRE per il bit di METRICHE SOSPETTE.

Il resto invece va a tutti i ragazzi che hanno sostenuto il mio progetto e che ogni giorno spingono questa merda........grazie a tutti.

 

Substrato Sonoro

Lo Pastore

Facci Regina 

Dedicato ad una Donna

Apò, Apò, Apò

Maritete Figliola

Serenata

La Frascaiola

La Scalella

Pampanella

 

substratosonoro_copertina

substratosonoro_retro

 


Musica e ambiente


L'attuale interesse per la questione ambientale ha dilatato l'area semantica del termine fino a comprendere gli aspetti psicologici della convivenza umana e dell'orgaminazione sociale di un passalo non troppo lontano.

Si spiega quindi perché, a seconda del problema specifico che viene affrontato o discussso, una elementare coscienza storica porta ad escludere che l'uomo voglia dedicarsi al recupero di tradizioni noti sempre desiderabili se non, forse, nell'ottica della nostalgia.
In questa direzione si è messo l'Istituto cumprensivo "de Jorio" di Paternopoli per individuare il suo ruolo il suo spazio nel rifondare la coscienza dell'uomo con l'ambiente, come imprescindibile componente della maturazione e formazione della persona.
E il progetto "Substrato Sonoro" ne è stato il mezzo. La rivisitazione delle tradizioni popolari di alcuni paesi irpini, attraverso significativi canti ed affascinanti elaborazioni e arrangiamenti musicali, è stata concepita come un itinerario storico-sociale che ha portato a cogliere il valore dell'esistenza umana trasmessa da un animo gentile.La maestria della direzione artistica del prof. Antonio Suelzu, coadiuvato da non meno eccellenti strumentisti, l'innata ed appassionati predisposizione di alcuni allievi dell'istituto, hanno dato un tocco di particolarità all'opera che, tuttavia, ha conservato le caratteristiche originarie.
È un motivo di orgoglio mio e di tutta la scuola per quanto è stato realizzato e per questo il ringrazio di cuore tutti i protagonisti. Così come un ringraziamento va a chi vi ha contribuito in modo più tangibile: all'Amministrazione Conmmde di Paternopoli, nella persona del sindaco, All'amministrazione Provinciale di Avellino, nella persona del consigliere locale, alla LVA, nella persona dell'amministratore.
È troppo evidente il significato educuivo che tale esperienza ha assunto nei preadolescenti: la cosiddetta "educazione amhienale"è stata realizzata de facto e senza aggiunta di altri discorsi, in quanto gli alunni sono stati con naturalezza capaci di interpretare sul campo le regole dei rapporti interpersonali dei nostri progenitori ed imparare a costruire con chiarezza efficacia il ricordo col passato. Tutto ciò ha significato per loro dilatare l'area della propria libertà e fondare correttamente la propria dignità di uomini e di cittadini.

Raffaele Natale, Dirigente Scolastico