Menu
A+ A A-

Il Viaggio Immortale

“ IL VIAGGIO IMMORTALE”, il libro di Andrea Forgione.

il villaggio immortale


Saranno le Grafiche Lucarelli di Flumeri a stampare il nuovo libro di Andrea Forgione , dal titolo “ Il Viaggio immortale-L'eternita' e' il luogo dove il tempo e' innamorato”.
Il libro e' composto da 13 racconti brevi autobiografici e da dieci poesie . Per ogni scritto un corredo di scatti fotografici a colori. Due le prefazioni: una della Professoressa Iona Berenice Losco, l'altra del dottor Gianni Fiorentino . Le conclusioni sono affidate al governatore della Confraternita di Misericordia di Paternopoli, geometra Giovanni Tecce. Gli eventuali ricavi , ottenuti dalla distribuzione del libro, saranno interamente devoluti alla Misericordia di Paternopoli .
Le narrazioni autobiografiche contengono storie di persone realmente vissute, raccontate come in un romanzo . Il racconto avviene, perciò, in prima persona: il protagonista parla di sé e del proprio passato, delle proprie esperienze di vita e dei fatti e avvenimenti più importanti. Un modo per riappropriarsi della propria esistenza , mettendo nero su bianco .

A differenza del diario, in cui chi scrive narra per sè, nell’autobiografia si narra per gli altri, per renderli partecipi del proprio passato. Per aiutare a non dimenticare cosa e' stata l'Irpinia prima del terremoto del 23 novembre 1980 e di cosa e' diventata oggi.
Infatti, la vera protagonista del libro e' Paternopoli e l'Irpinia. L'autore e' solo un cuore ribelle e romantico che vive , gioendo e soffrendo , in una terra fragile e crudele, antica e dimenticata , dalla struggente bellezza. Un viaggio nella terra abitata da donne ed uomini fieri e coraggiosi , laboriosi e generosi , allo stesso tempo vittime e carnefici. Un viaggio dominato dalla nostalgia per un tempo passato troppo in fretta e per questo divenuto immortale. Perche' talvolta noi crediamo di sentire la nostalgia di un luogo , mentre in verità abbiamo nostalgia del tempo che laggiù abbiamo trascorso, quando eravamo più giovani e più freschi. In tal caso il tempo ci inganna, prendendo la maschera dello spazio e facendo risplendere negli occhi la luce dei ricordi...... tu lasciati trasportare , sei nel viaggio immortale .

Andrea Forgione