Menu
A+ A A-

A Paternopoli in arrivo altri Immigrati

noi con salvini logo

A PATERNOPOLI IN ARRIVO ALTRI IMMIGRATI

I sostenitori di Noi con Salvini scendono in piazza per far sentire la loro voce contro lo SPRAR,: ’PRIMA GLI ITALIANI’.

Ieri mattina molti attivisti del movimento “Noi con Salvini” sono scesi in piazza a Napoli per manifestare davanti al Maschio Angioino contro il Ministro dell’Interno Marco Minniti e molti Sindaci campani intenti a firmare  un accordo sull’accoglienza di altri  richiedenti asilo.

A queste vanno aggiunte anche le proteste fatte nello specifico contro la decisione d’inserire i migranti in attività d’uso sociali, nei siti archeologici come gli scavi di Pompei e in particolar modo la Reggia di Caserta.

In merito alla decisione presa dai Sindaci e Minniti, mi sembra una follia che, oltre ai migranti previsti dall’accordo per gli Sprar, arrivino altre persone nella nostra regione.

 Il Ministro infatti si è recato a Napoli per firmare un accordo con 230 Comuni della Campania per  allocare altri  10 mila immigrati.

Il protocollo sottoscritto inoltre prevede la creazione di un percorso formativo e di avvio al lavoro.

 Dal web arriva anche il commento del leader Salvini: “Una vergogna. E’ razzismo contro italiani”.

Facciamo chiarezza:

lo SPRAR - Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati - è la rete degli enti locali che realizzano progetti di accoglienza integrata accedendo alle risorse del FONDO NAZIONALE PER LE POLITICHE E I SERVIZI DELL’ASILO.

E’ la struttura di coordinamento del Sistema di Protezione, istituito dal Ministero dell’Interno affidato con convenzione ad ANCI, l’Associazione nazionale dei comuni italiani (legge n.189/2002).

La rete dello SPRAR realizza interventi di accoglienza materiale (vitto e alloggio), servizi alla persona (assistenza socio-sanitaria, inserimento scolastico, apprendimento della lingua italiana, orientamento al territorio e ai suoi servizi, …), orientamento legale, percorsi individuali d’inserimento socio-economico.

La domanda è: per gli Italiani c’è un progetto che aiuti chi si trova in difficoltà? per i giovani ad entrare nel mondo del lavoro? e per piccoli e medi imprenditori in difficoltà?

La risposta è No.

Per questo riteniamo che le amministrazioni debbano interessarsi  ‘prima degli italiani’ e poi di tutti  coloro che necessitano di REALE assistenza.

Alla manifestazione era presente anche l’ avv. Luigi Malfetano in veste  di coordinatore di Avellino del dipartimento immigrazione e sicurezza  Noi con Salvini che ha incrociato il Sindaco di Paternopoli, anch’esso intervenuto a Napoli sul fronte opposto, invitato alla  firma del protocollo sottoscritto oggi tra Minniti e De Magistris. 

Davvero la nostra comunità ha bisogno di questo?

Credo che per il nostro Comune che le priorità siano altre  non risolvibili con  l’accoglienza di immigrati.

Il movimento Noi con Salvini di Paternopoli reputa inaccettabile l’adesione allo SPRAR da parte dei nostri amministratori.

 Altri 30 milioni di euro destinati all'accoglienza degli immigrati umiliano ancora una volta tutti i nostri conterranei disoccupati costretti a subire nuovamente totale indifferenza.

Nel contestare fortemente la presenza del nostro primo cittadino a detto incontro ripetiamo con forza la nostra contrarietà ad ospitare nuovi immigrati sul nostro territorio, ritenendo che non vi siano concrete condizioni d’inserimento sociale.

Io mi auguro che il Sindaco porti a conoscenza TUTTA la comunità di questa sua scelta, e soprattutto faccia un passo indietro rispetto al progetti in cantiere.

Inoltre vorrei  rivolgere un invito anche ai componenti della minoranza del consiglio comunale affinchè  chiariscano  pubblicamente  qual’è la loro posizione a riguardo.

                                                                                                         COORDINATORE DI PATERNOPOLI “NOI CON SALVINI”

                                                                                                                                           DANIELE MODESTINO