Menu
A+ A A-

Richiesta Tavolo di Concertazione sul PIP

PROT. Comunale n. 4784 DEL 14/10/08

All'Il.mo Signor Sindaco del Comune di

PATERNOPOL1 (AV)

 

II sottoscritto SIG. ANTONIO MORSA nato il 31/3/1954 a Paternopoli ed ivi residente alla Via Pozzo n. 115 quale coordinatore locale del movimento politico in intestazione, espone quanto segue,


PREMESSO

  1. che è intenzione di codesta Amministrazione Comunale porre in essere tutte le infrastrutture per la realizzazione del P.I.P. nella zona Fornaci;
  2. che tale strumento sarà destinato a segnare il futuro delle attività produttive, economiche et similia per il futuro della ns. comunità,
  3. che il ns. movimento politico, senza preconcetto alcuno nei confronti di chicchessia, è stato il primo a sollevare l'importanza dello strumento dato dal P.I.P. in quanto particolarmente sensibile alle problematiche sociali, del lavoro e dell'economia locale;
  4. che, come già manifestato numerose volte pubblicamente e verbalmente a codesta Municipalità, il coordinamento locale di Forza Italia chiede alla S.V. ed all'Amministrazione Comunale tutta di voler sentire tutte le istanze dei cittadini Paternesi;

TANTO PREMESSO

II sottoscritto nella qualità di cui innanzi chiede alla S.V. di voler costituire un "TAVOLO DI CONCERTAZIONE "con tre parti.

Una prima parte con tutte le forze economiche, sociali e politiche.

Una seconda parte costituita da tecnici del campo ingegneristico, del campo legale e del campo medico ambientale.

Indubbiamente una terza parte da rappresentanti del Consiglio Comunale nella sua interezza.

Da quanto scritto avanti siamo sicuri che da parte nostra non appaia alcuna presa di posizione di carattere partigiano e/o singolare ma viene fatto con l'intento di rendere partecipe tutte le realtà locali per creare i presupposti di uno sviluppo armonico e condiviso.

Nel rispetto del tanto amato principio della "democrazia sociale e partecipativa".

Da Forza Italia ci sarà uno sforzo per aiutare codesta Amministrazione Comunale affinchè, sempre nell'ambito di quanto citato nella presente richiesta, si possa fare il meglio possibile. Anche
s'intende con l'interessare i ns. referenti politici a qualunque livello e se necessario a farli venire a Patemopoli per farci dare tutto l'aiuto possibile. Noi pensiamo che lo sviluppo locale se pensato in modo giusto e collettivo è creare lo sviluppo anche singolare per nuove occasioni di lavoro. Certamente noi faremo di tutto affinchè questa ns. ulteriore iniziativa, affermandolo con la forza della buona volontà, non resterà "lettera morta". Per cui nel caso di mancata risposta, di attendismo
per far passare il tempo o per "tirare a campare", e di mancata attuazione di citato "tavolo di concertazione" ci vedrà strenui difensori nel denunciare in qualsiasi sede, ritenuta giusta ed opportuna, l'operato della Vs. compagine amministrativa.

Sicuri di una Vs. pronta risposta siamo comunque sia a disposizione per ogni ulteriore collaborazione nel rispetto dei propri ruoli.

Paternopoli, addì 14 ottobre 2008.