Menu
A+ A A-

P

A, B, C, D, E, F, G, I, L, M, N, O, P, Q, R, S, T, U, V, Z


 

Pàcca

Parte, Spicchio, Esatta metà di qualsiasi cosa.

Paccarià

Schiaffeggiare, Patire la fame.

Pàcchero

(pl: Pàcchiri) Schiaffo.

Pacchìà

Ancheggiare, Compiacersi.

Pacchiriàta

Schiaffeggiamento.

Paccìa

Azione avventata.

Paccìà

Dare segni di squilibrio mentale.

Pàccio

Pazzo.

Pàcena

Pagina.

Paciénzia

Pazienza.

Padre

Genitore. Da notare: "pàdrimo" (mio padre), "pàdrito" (tuo padre).

Pagliàro

Pagliaio.

Paià

Pagare, Ricompensare.

Pàia

Paga, Ricompensa.

Palià

Bastonare.

Paliàta

Bastonata.

Paliatóne

Bastonata esemplare.

Palìcco

Privo di tutto. "Fà palicco": Non ottenere alcunché.

Pàlla

Fandonia, Bugia.

Pàmpena

Foglia di vite.

Panàro

Paniere, Deretano.

Pandichìà

Ansimare.

Pàndico

Affanno.

Panèlla

Pagnotta di pane.

Panicuócolo

Località indefiniti.

Paniéllo

Panino. "Panielli re Santa Nicola": panini benedetti, distribuiti ai poveri nel giorno della festività di San Nicola.

Pannàta

Getto d'acqua, Spiovente del tetto.

Pannazzaro

Venditore ambulante di stoffe.

Pannètto

Sipario.

Pànni

Ricordato esclusivamente nell'espressione "Uocchi panni panna" col significato di occhi appesantiti dal sonno.

Pannià

Chiudersi delle palpebre per sonno.

Pannorùsso

Morbillo, Rosolia.

Pànza

Pancia.

Panzafrànca

Buontempone, Associato ad un senso di irresponsabilità.

Panzùto

Obeso.

Papàgno

Papavero, Schiaffo vibrato con tale violenza da stordire.

Papanònno

Mio nonno.

Paparià

Barcollare, Bighellonare, Diffondere una notizia.

Papìa

Donna indolente e pervasa di sciocca presunzione.

Papiéllo

Scritto lungo e noioso.

Papìno

Schiaffo.

Papòcchia

Maggiolino.

Papòcchiola

Farfalla. "Papocchiola re Santa Nicola": maggiolino (Dal francese "Papillon": farfalla).

Papóscia

Pantofola.

Pappaiàllo

Pappagallo.

Pàppoce

Bruco.

Pappólla

Varietà di grano.

Pàppolo

Insetto.

Pappulià

Mangiucchiare.

Paràngo

Carrucola.

Paratùra

Frattaglie.

Paravìso

Paradiso.

Pariénti

(Plurale di Parente) Chiazze rossastre alle gambe, causate da una prolungata esposizione alla fiamma del caminetto.

Pàrma

Ramoscello d'olivo le cui foglie venivano intrecciate per la domenica delle Palme

Pàrmo

Unità di misura determinata dalla distanza intercorrente fra le estremità del pollice e dell'indice della mano aperta.

Pàro

Pari. "Paro Buio": Di identica estrazione sociale.

Paròccola

Bastone, Randello nodoso.

Paroccolàta

Colpo inferto con bastone nodoso.

Paròla

Promessa di matrimonio. "Rà parola": scambiare promessa di matrimonio.

Parpitià

Palpitare accellerato del cuore, Stare in ansia.

Parruózzo

Pane di farina di mais.

Parsonàle

Colono.

Partiéllo

Mastello in terracotta smaltata.

Parucculià

Picchiare con bastone nodoso.

Pascóne

Terreno fertilizzato mediante la cultura ed il successivo interramento di piante di fave.

Passànte

Correntino per cinghia dei pantaloni.

Passarèlla

Ponticello in legno, Guado costituito da sassi affioranti.

Passàta

Diritto ad attraversare un fondo altrui.

Passatóne

Bastonata esemplare.

Passià

Passeggiare.

Passiàta

Passeggiata.

Pastanàca

Carota.

Pastètta

Biscotto, Accordo fraudolento.

Pastóra

Legaccio alle gambe di gallinacei per limitarne i movimento.

Patàna

Patata.

Patanàro

Chi si ciba prevalentemente di patate, Persona grassoccia e poco sveglia.

Patanèlla

Bambina rotondetta e graziosa.

Pataniéllo

Piccola patata novella.

Patatèrno

Padreterno.

Patatùrco

Termine usato come ripiego nella bestemmia.

Paternése

(pl: Patirnìsi) Abitanti di Paternopoli.

Patiérno

Paternopoli. Si usava dire un tempo: "Patierno, occa re 'nfierno" (Paternopoli, bocca infernale).

Patitìzzo

Sofferto, Di aspetto malsano.

Patrenguànguèro

Saputello.

Pattià

Patteggiare.

Pazzià

Scherzare, Giocare.

Pazzìa

Scherzo, generalmente di cattivo gusto.

Pazziariéllo

Giocattolo.

Pazziarùlo

(f: Pazziaròla) Scherzoso, Gioviale.

Pazzièlla

Gioco collettivo.

Per.

Pecché

Perché.

Pèio

Peggiore.

Peléa

Pretesto.

Pellàngeca

Pellicina.

Pemmaròla

Pomodoro.

Pendendìffo

Collier in oro.

Pènne

Pendere.

Pènnece

(pl: Piénnici) Grappolo di frutti conservato appeso, In senso ironico: dono di scarso valore ed anche compagnia di persona insignificante.

Pennènza

Pendenza.

Pennulià

Penzolare.

Pentóne

(pl: Pintùni) Spigolo di muro, Cantone.

Pènza

Piega alla vite di pantalone o gonna.

Penzàta

Idea, Decisione.

Pepàcchia

Grosso peperone.

Peramènta

Sottofondazioni di costruzione.

Peràta

Sortilegio praticato rilevando dal terreno il calco dell'orma lasciata dalla vittima predestinata.

Percià

Permeare di liquidi.

Perciatèlla

Mestolo forato per schiumare il brodo.

Percòca

Qualità di pesca, con polpa soda, consumata, di regola, intinta nel vino.

Percuóco

Pesco.

Perdènza

Perdita. “A la perdenza”: Senza alcun vantaggio.

Père

(pl: Piéri) Piede, Zampa, Supporto. "Pere re puorco": Arnese del calzolaio per stendere la cera sul cuoio nella fase di finitura, "Pere re 'nzalata": Cespo di insalata, "Pere re vacile": Lavabo.

Perecóne

Parte interrata del tronco d'albero, Fittone.

Peretarùlo

(f: Peretaróla) Petomane.

Permóne

(pl: Pirmùni) Polmone.

Perócchie

(pl: Pirùcchi) Pidocchio.

Pèrteca

Lunga asta di legno.

Pertecàra

Aratro.

Pesà

Pesare, Ridurre il sale in polvere col pestello, Pigiare l'uva.

Pesatùro

Pestello.

Peschèra

Grossa vasca all'aperto per la raccolta di acque sorgive o piovane.

Pescrài

Dopodomani.

Pesemóre

(pl: Pisimùri) Appesantimento da cibo.

Peshcóne

(pl: Pishcùni) Grosso sasso.

Pésole

Di peso.

Petatùro

Roncola per la potatura.

Petàzzo

Frammento.

Pétena

Stirpe, Vernice per stoviglie di terracotta.

Pettacchiùta

Donna dal seno abbondante.

Pettenà

Pettinare.

Pèttene

(pl: Piéttini) Pettine.

Pettenéssa

Grosso pettine per acconciature femminili, Pettine ornamentale.

Péttola

Lembo di stoffa.

Pettolélla

Lavoro a maglia effettuato da principianti come esercitazione.

Pèzza

Stoffa, Straccio, Forma di formaggio.

Pezzecàta

Presa di tabacco da naso, Allusione canzonatoria.

Pezzentarìa

Povertà.

Pezzolélla

Pezzetto di stoffa.

Pezzólla

Bagnolo, Pezzuola, Caciotta.

Pezzòtta

Capo di vestiario di valore.

Piattàro

Venditore di piatti.

Piátto

Piatto contenente assortimento di carne suina che veniva portata in dono a parenti e ad amici in occasione dell'uccisione del maiale.

Pica

Gazza, Raucedine, Asma.

Picàena

Gazza colorata.

Picàzza

Gazza colorata.

Picca

Poco.

Piccìà

Fare capricci.

Pìccio

Capriccio.

Piccionèra

Un insieme di bimbi chiassosi, Piccionaia.

Piccirìllo

(f: Peccerélla) Piccolo.

Picciùso

(f: picciósa) Capriccioso.

Pichiùchio

Persona semplice, Sciocca.

Picùnia

Moneta, Malasorte, Sfortuna.

Picuózzo

Frate questuante.

Picuriéllo

Agnellino.

Picùso

(f: Pecósa) Asmatico.

Piécoro

(pl: Piécuri) Montone.

Piéllo

Pelle di animale.

Piérno

Perno, Idea fissa.

Piésciolo

Segmento di tronco d’albero disposto in posizione verticale per essere utilizzato come sgabello.

Piézzo

Parte, Pezzo.

Piglià

Prendere.

Pigliangùlo

Persona furba, Accorta.

Pìgna

Grappolo d'uva.

Pignàta

Anforetta di terracotta per la cottura di legumi e verdure.

Pignatiéllo

Piccola anfora di terracotta per lessare legumi.

Pìgno

Pino, Pigna, Pinolo.

Pignóne

Covone, Accatastamento di gregne in attesa di trasporto sull'aia.

Piliénto

Individuo debole, Gracile.

Pilirùsso

(f: Piliróssa) Persona dai capelli rossi.

Piliùso

(f: Piliósa) Schizzinoso.

Pillìcolo

Ombelico.

Pilùscio

Pelliccia.

Pilùso

Panetto di formaggio fresco ricavato dalla prima scrematura.

Pinniéllo

Pennello.

Pinnìno

Originariamente strada in pendenza; successivamente denominazione dialettale di Via Salvatore De Renzi.

Pìnnolo

Pillola.

Pintìsso

Che fa penitenza. Ricorrente nell'espressione "Stà come a no pintisso" che assume il significato di star mortificato.

Pìozo

Bastoncino (vedi "Mazza e piozo" nella sezione "Storia-->I giochi").

Pipiciéllo

Peperone.

Pipìllo

Peperoncino piccante.

Pìpolo

(f: pépola) Sciocco.

Pìppa

Pipa.

Pippià

Fumare la pipa e, per esteso, fumare accanitamente una sigaretta.

Pirí

Ammuffire.

Piricìno

Gambo, Picciolo.

Pìrito

(pl: Pérete) Scorreggia.

Pirnuóccolo

Bernoccolo, Tumefazione, Escrescenza carnosa.

Pìro

Pero, Pera. Si noti che il termine si differenzia nei plurali: “‘piri” (le piante), “‘péra” (i frutti).

Pirtùso

Buco, Pertugio. Da notare che ha anche un plurale femminile: "pertóse".

Pirucchiùso

(f : Perocchiósa) Infestato da pidocchi, Indigente.

Pirulí

Basco.

Pirùto

Ammuffito (participio passato di “pirì”).

Pìsci

Pesci (plurale di Pesce).

Pisciasótta

Persona pavida, Timorosa di tutto.

Pisciatùro

(pl: Pisciatóra) Orinale.

Piscirìcolo

Modesto getto d'acqua sorgiva.

Piscrìllo

Fra due giorni.

Pisìllo

(pl: Pisiélli) Pisello.

Pistuólo

Tralcio di vite potato all'altezza della terza gemma.

Pittamùsso

Rossetto per labbra.

Pittinià

Gingillarsi, Perder tempo.

Pittiniéra

Specchiera.

Pittulìllo

Uomo pettegolo, a guisa di donnicciola.

Pituóio

(f: Petòia) Puzzola. In senso figurato: persona petulante.

Pizzachiéna

Focaccia rustica del periodo carnevalizio, farcita con formaggio fresco, salame ed uova.

Pizzaiónna

Focaccia di farina di mais, servita in tavola con verdure cotte.

Pizziénti

Poveri, Salsiccia di cotica e grassi suini.

Pizzillo

Focaccia di farina di grano, lievitata e non, cotta nel forno, Frittella di farina di grano lievitata, di regola cosparsa di miele.

Pìzzo

Luogo, Angolo.

Pizzolà

Beccare, Pizzicare.

Pizzolaformìche

Picchio.

Pìzzolo

Becco di volatile, Pizzicotto.

Pizzùco

Bastoncino ricurvo, appuntito, col quale praticare fori nel terreno lavorato per semina o interramento di piantine.

Pizzuótto

Capo di vestiario di poco conto.

Pocéne

(pl: Pucìni) Pulcino.

Pólece

(pl: Pùlici) Pulce.

Pollàstro

Pollo, Abbondante sputo mucoso.

Pómpa

Irroratrice a zaino.

Ponéssa

Puntina da disegno.

Pónge

Pungere.

Pontètta

Punta della scarpa. "Rà na (o sta) pontetta": Dar niente.

Pòrca

Riquadro di terreno lavorato.

Porcégna

Batosta.

Póreve

Polvere.

Portantiéllo

(f: Portantèlla) Spione.

Portèlla

Usciolo montato su cardini atto ad occludere la sola metà inferiore del vano dell'ingresso dell'abitazione.

Portoallàro

Venditore di arance.

Portoàllo

Arancia (Forma il plurale al femminile: "Portoalle").

Pòsoma

Amido.

Postécca

Messaggio.

Potè

Essere capace.

Potéa

Bottega artiginale, Negozio.

Poteàro

Bottegaio.

Póza

Puntello.

Pràità

Prudere, Avvertire uno stimolo ad agire.

Preà

Pregare, Rallegrarsi.

Preatòrio

Purgatorio.

Premèra

Aver quattro carte da gioco di seme diverso.

Prèna

Incinta.

Préola

Girello, in origine senza ruote.

Prèola

Pergolato.

Preolóne

(pl:Priulùni) Provolone.

Prèote

(pl: Priéuti) Prete.

Prerecà

Predicare, Imprecare, Inveire.

Prèreca

Predica.

Prèssa

Fretta.

Prèsseca

Pesca.

Prèta

Pietra.

Pretàta

Sassata.

Pretécchiola

Sassolino.

Pretòzzola

Sasso tondeggiante di media grandezza.

Prìcchio

Avaro.

Priémito

Dolore addominale, Colica.

Priessiconóce

Pesconoce, Pescanoce.

Priésto

Subito, Di buon mattino, Presto.

Prisiénto

Regalo, ma in senso spregiativo.

Prisùtto

(pl: Presótta) Prosciutto.

Pritià

Tirar sassi.

Pritiàta

Sassaiola.

Pritusìno

Prezzemolo.

Provà

Provare, Picchiare, Elargire doni.

Proverènza

Beneficio insperato.

Prucchià

Germogliare.

Prùcchio

Ramoscello frondoso.

Pruitamiénto

Stimolo irrefrenabile ad agire.

Pruìto

Prurito.

Prùna

Prugna. "Pruna cerasa": Tipo di prugna delle dimensioni e del colore di una ciliegia.

Pùca

Arista, Rametto per innesto Lisca di pesce.

Puchìà

Scarseggiare.

Pùgna

Inimicizia. "Tene 'la pugna": Conservare l'inimicizia.

Puinià

Tirar pugni.

Puiniàta

Scazzottata.

Pùino

(pl: Póene) Pugno.

Pulizzà

Pulire.

Pullidrià

Sbizzarrirsi, Sfrenarsi gioiosamente.

Pullìdro

(f: Pollédra) Puledro, Di persona giovane e scapestrata.

Pullìnolo

(pl: Pullìnuli) Di pollo. Specifico per pidocchi che infestano i pollai.

Puntaróla

Estremità a punta, presso l'impugnatura, del manico della frusta.

Puntìllo

Punteruolo, Puntello.

Puntina

Chiodo.

Puórco

Maiale.

Puorcospìno

Riccio, Istrice.

Puórro

Porro.

Pùpa

Bambola di stoffa realizzata artigianalmente.

Pupatèlla

Gustoso succhietto ottenuto legando in un lembo di stoffa una piccola quantità di zucchero.

Pupìta

Malattia che colpisce i polli alla lingua.

Pupìzza

Lembo di pelle ai margini delle unghie delle dita.

Purciéllo

(f: Porcèlla) Maialetto, Bambino incline a sporcarsi.

Purcignà

Bastonare.

Pùro

Anche, Pure.

Pùrpo

Polipo.

Pursiàna

Scarpa robusta da lavoro.

Pùzo

(pl: Póza) Polso.

Pùzzo

Pozzo.

Puzzolàma

Sabbia di origine vulcanica (Da Puteolanum: Pozzuoli).