Menu
A+ A A-

Musiche, Canti Suoni e montemaranese

Acqua re lo mare

Due figlioe zite

Carco lo passo

Iornata Triste

Tarantella Montemaranese

Indo la cantina

 

'Ne nimma ì

Lo stretto vico

Quann'era guaglione

Otta la porta e trasi

Ronna Paulina


BENVENUTI nel Borgo TERMINIO CERVIALTO

Le antichissime melodie contenute in questo lavoro discografico altro non sono che un benvenuto.

canti_suoni_e_montemaranese_retroUn benvenuto che, attraverso una musica che sa ancora di terra e di raccolto, di grano e di sudore, consegniamo ai viaggiatori. A quanti, attraverso le note e le melodie nate dalla fatica dei nostri contadini, dei nostri artigiani, della fiera gente d 'Irpinia, sapranno emozionarsi proprio come noi facciamo da secoli, passandoci di generazione in generazione quell'enorme patrimonio di storia e tradizione che la nostra musica, quella che, proprio come allora, scandisce i suoni della festa e che rappresenta indubbiamente uno degli aspetti più suggestivi di questa terra.

Con i ritmi liberatori e portatori di buone notizie dei nostri antenati, vogliamo darvi un benvenuto speciale. E accogliervi in questi luoghi, nel Borgo Terminio Cervialto, nel cuore verde della Campania, dove fare cultura significa ancora ascoltare l'uomo, i suoi desideri e i suoi bisogni, coniugandoli alla modernità ed accogliendo ogni visitatore con l'immutato sorriso di sempre. La terra d 'Irpinia ha un passato nobile e fiero, fatto di terra fertile e fatica nei campi. E la sua gente, la gente d'Irpinia, ha imparato ad amare i propri paesi come figli, visti faticosamente crescere e curandone ogni pietra come fosse propria.

canti_suoni_e_montemaranese_fronteIl Borgo Terminio Cervialto e il luogo giusto dove lasciarsi emozionare e trascinare venendo accolti dal suono magico e misterioso della "tarantella montemaranese", straordinario esempio di quel patrimonio genetico che permea la gente di questi luoghi antichi, col suo grande calore umano e la capacita pressoché unica di saper coinvolgere chiunque in una danza sfrenata in quella piazza che è ancora il luogo della festa. La piazza che in Irpinia, nei suoi piccoli e caratteristici borghi antichi, e da sempre il palcoscenico pin autentico della vita quotidiana. E' qui che si incrociano sogni, desideri, progetti, tra le radici della civiltà contadina, di quella sana e autentica ruralità che è il più grande giacimento antropologico della Campania, denso di valori culturali, storici e sociali. Benvenuti, quindi, nella terra delle tradizioni, dei riti e delle leggende secolari. E' al ritmo della tarantella montemaranese e dei nostri suoni più antichi clce vogliamo invitarvi alla festa del Borgo Terminio Cervialto. Una festa che, al suono di tamburello e fisarmonica, di clarino e castagnette, altro non è che un inno alla storia.

 

Nicola Di Iorio

Presidente Comunità Montana Terminio Cervialto [2009]