Menu
A+ A A-

Associazione Gruppo Etnografico

PERCORSI DELLA MEMORIA
(Itinerari di cultura irpina attraverso canti, danze ed aspetti di vita quotidiana)

Testi originali di Antonino SalernoL'Irpinia è terra di canti e di danze e Paternopoli, che in questa realtà gode di una posizione geografica privilegiata, è stata da sempre luogo di incontro e di sintesi delle espressioni dell'anima di questo antichissimo popolo.

Qui danze cadenzate da ritmi frenetici, intessute di gestualità simboliche, da sempre hanno esorcizzato gli spettri di paure ataviche, hanno alleviato il peso di frustrazioni radicate, hanno scrollato dalle membra l'indolenzimento del duro lavoro di intere generazioni; qui canti di rabbia e d'amore hanno da sempre scandito il lento trascorrere dei giorni.

E' questo un patrimonio dai contenuti a volte drammatici, a volte scanzonati, ma pur sempre poetici che, sulle note dell'organetto che in queste terre è stato l'erede naturale del calascione, la tradizione orale ha serbato, inalterato, fino ai nostri giorni. Una tradizione perpetuata nei secoli ad opera di interpreti organizzati in gruppi con peculiarità proprie, e di recente solo occasionalmente aggregati al fine di animare sagre e feste rionali.

Allo scopo di dare organicità ed insieme salvaguardare queste espressioni di cultura a rischio, per iniziativa di persone con esperienze di ricerca in campo filologico e musicale, si è realizzato il progetto di costituire un gruppo stabile, capace di aprire alle nuove generazioni uno squarcio sul passato.

Maturato in una pluriennale attività svolta sulle piazze più prestigiose ed esigenti, il Gruppo di Ricerche Etnografiche di Paternopoli è impegnato a proporre, senza scopo di lucro, previo il solo rimborso delle spese di gestione, i propri Percorsi della memoria in cui, sul filo di un commento orale, lo spettatore è guidato, attraverso immagini, canti, danze, ricostruzioni di ipotetici personaggi, alla scoperta delle proprie radici.