Menu
A+ A A-

Carnevale, Undicesima Edizione: 1992

balla_coi_lupi
balla_coi_lupi balla_coi_lupi
b_balla_coi_lup...
b_balla_coi_lupi b_balla_coi_lupi
b_il_carro_siel...
b_il_carro_siello b_il_carro_siello
e_la_poltrona
e_la_poltrona e_la_poltrona
il_carro_siello
il_carro_siello il_carro_siello
il_giudizio_ele...
il_giudizio_elettorale il_giudizio_elettorale
io_sono_negro_e...
io_sono_negro_e_tu_no io_sono_negro_e_tu_no
i_vizi
i_vizi i_vizi


Nella riunione del 16 febbraio 1992 il Consiglio di amministrazione della Pro Loco affronta il delicato problema del sistema di votazione da adottare per la premiazione dei carri, e decide quali premi assegnare.

Come sistema di votazione viene scelto un verdetto stilato da una giuria di quattro esperti esterni più due membri della Pro Loco.

I premi invece sono: coppe e targhe per i balletti e per i carri: 1° classificato: £. 1.300.000 più coppa, 2° classificato: £. 1.000.000 più coppa, 3° classificato: £. 800.000 più targa E.P.T., 4° classificato: £. 700.000 più targa, 5° classificato: £. 600.000 più targa, dal 6° in poi si decide di assegnare £. 500.000.

La Pro loco, nella ricorrenza dell'anniversario della scoperta dell'America, ha realizzato una grossa barca a vela che trasporta i bambini mascherati.

I carri:

  • "Il Carro-siello". (1° classificato) Il soggetto di questo carro è assai singolare dal momento che ha come figure due cittadini paternesi: il parroco Don Remo e "l'amico di tutti" Pasquale Grappone. Questa satira è tutta paesana! Il corpo di Don Remo rappresenta il salvadanaio che il parroco distribuì alla popolazione paternese per raccogliere i soldi necessari per la ricostruzione della chiesa madre, gravemente danneggiata dal sisma del 1980. Pasquale Grappone, amico inseparabile del parroco, è seduto davanti ad una tavola riccamente imbandita nell'atto di mangiare una lunga salsiccia e bere vino Aglianico D.O.C.Al lato del tavolo c'è una vistosa scritta: "Chiano ca t'affughi". Il balletto è "Preti e monache".
  • "Balla coi lupi" (2° classificato).Il carro si ispira al film "Balla con i lupi". Rappresenta Craxi in un grande cappello con le braccia distese e mani aperte, quasi a dire: "Date tutto a me". Ci sono De Mita vestito da indiano che balla insieme ai lupi; Cossiga, Presidente della Repubblica, rappresentato con un piccone in mano; Occhetto con il corpo di "oca" che regge un cartello: "Sono stufo di ripetere che Occhetto si scrive con due "C". Il balletto che precede il carro è gli "Indiani d'America" (1° classificato). I ragazzi sono vestiti da indiani con tanto di arco e frecce. In testa hanno le classiche parrucche indiane con le penne di uccelli.
  • "Il giudizio elettorale". Rappresenta un'enorme caldaia di rame poggiata sul fuoco. Ai lati del carro si agitano tanti diavoli armati di forche e con la testa ricoperta da una maschera che rappresenta uomini politici italiani. Il balletto è "Europa senza frontiera". Le ragazze indossano un'ampia gonna bianca a pois rossi con sulle spalle una mantellina che rappresenta le varie bandiere nazionali degli Stati europei. In testa portano una coroncina dorata.
  • "E la poltrona?". Rappresenta De Mita che frusta un asino cavalcato da Cossiga. L'asino scuote la testa, alza le orecchie e agita la coda. Cossiga ha un "chiappo" al collo legato ad un albero diquercia e, con le mani legate, regge un piccone. Dietro c'è una poltrona vuota con un grande punto interrogativo tricolore. Il balletto è "Roger Rabbit". I ballerini sono vestiti da conigli.
  • "I vizi". Rappresenta una tomba da cui si alza di tanto in tanto uno scheletro sul cui petto c'è scritto "Fumatori, alcolizzati è giunto il vostro giorno! Venite con me!". Sulla tomba ci sono le seguenti scritte: "Io, cari fumatori e alcolizzati, sarò la vostra futura casa". "Perché fumare e bere se fa male?". Questo carro vuole proporre all'attenzione di tutti un vizio comune a mezzo mondo, lanciando un monito ironico a quanti si rovinano la salute con sigari e sigarette.Il balletto"I pipistrelli" è interpretato da ballerini che indossano una tunica rossa e un ampio mantello nero.
  • "Io sono negro e tu no". Il carro propone l'annoso,e purtroppo ancora attuale, problema del razzismo nei confronti soprattutto della gente di colore.Il balletto è "Anni Sessanta".

Un carro porta una mostra "ambulante" di fotografie dei carnevali precedenti.

La fantasia dei carristi ha spaziato sui soggetti più diversi, dando vita ad una sfilata particolarmente suggestiva, grazie, anchem ad una splendida giornata di sole resa più frizzante dalla tramontana.

Massiccio è stato l'afflusso dei forestieri, provenienti non solo dai paesi vicini ma anche da altre province.