Menu
A+ A A-

Dialetto, Detti

in paternese: ‘Ndano ‘ndano, lo rutto porta lo sano.

traduzione: (Poco per volta l'invalido porta il sano)

significato: Rimprovero volto a chi, poco per volta, si scrolla di dosso la propria parte di responsabilità o di impegno, facendone carico ad altri.

in paternese: ‘Ndovina e fatte preote.

traduzione: ‘Ndovina e fatte preote. (Indovina e fatti prete)

significato: Esprime la difficoltà obiettiva di capire quale sia la scelta giusta, fino al paradosso dell'impegno a prendere i voti, se illuminato in merito.

in paternese: "Vuliti?" se rice a li malati!

traduzione: ("Volete?" si chiede ai malati!)

significato: È pura ipocrisia chiedere a chi è in buona salute se gradisce del cibo.

in paternese: A chi non piace ro buono l'ammaccasse no truono.

traduzione: (A chi non piace il buono lo folgorasse un fulmine)

significato: Espressione assiomatica, in quan­to ciò che è buono è apprezzato indistintamente da tutti.

in paternese: A chi vatte e a chi promette.

traduzione: (Qualcuno bastona e ad altri fa minacce)

significato: Definizione di persona prepotente.

in paternese: À fatto buono c'à parlato ‘nzemmere ‘ngiò ca sti cafuni non ‘nge ‘ndenneno.

traduzione: (Hai fatto bene a parlare strano in modo che questi bifolchi non ci comprendano)

significato: Espressione giocosa, allusiva del linguaggio latino usato dai preti.

in paternese: A le tre canta lo iallo.

traduzione: (La terza volta si ha il canto del gallo)

significato: Raccomandazione ala prudenza dopo l'insorgere della seconda difficoltà, in quanto la terza volta potrebbe risultare fatale. Fu al terzo canto del gallo che Pietro rinnegò Gesù.

in paternese: A paià e a murì ‘nge sta tiempo.

traduzione: (Per pagar debiti e morire c'è tempo)

significato: Un invito a non aver fretta di compensare l'esecuzione di un'opera, ma attendere di verificarne la funzionalità.

in paternese: A re tre negliara l'acqua se prepara.

traduzione: (Alla terza nebbia l'acqua si prepara)

significato: Dopo tre giorni di nebbia viene la pioggia

in paternese: Accire chiù l'uocchi ca na shcoppettata.

traduzione: (Ammazza più l'occhio che una fucilata)

significato: La maldicenza dettata dall'invidia danneggia più di qualsiasi atto ostile.

in paternese: Addó ‘ng'è gusto non ‘ng'è perdenza.

traduzione: (Dove c'è il piacere non ci si rimette nulla)

significato: Non assume rilevanza il costo di ciò che si fa per soddisfazione personale.

in paternese: Addó arrivi mitti lo palo.

traduzione: (Dove arrivi col lavoro metti un segnale)

significato: Un invito a non affrettarsi, a riflettere sul da fare.

in paternese: Addó care lo ciuccio scarrecamo re scarcioffole.

traduzione: (Dove l'asino stramazza al suolo scarichiamo i carciofi)

significato: Manifestazione di determinazione a proseguire nel lavoro intrapreso fino a quando non si incapperà nell'ostacolo preannunciato.

in paternese: Addó t'à fatto state te fai vierno.

traduzione: (Dove hai trascorso l'estate devi passare l'inverno)

significato: Sintetizza il rifiuto a persona che attraversa un momento difficile, rammentandogli che in tempi migliori ha fatto partecipe altri delle proprie fortune.

in paternese: Addó tene l'uocchi tene re mano.

traduzione: (Dove ha gli occhi ha le mani)

significato: Riferito a persona incline ad impossessarsi di qualsiasi cosa gli capiti sotto gli occhi.

in paternese: Amico cò tutti, ferele cò nisciuno.

traduzione: (Amico con tutti ma legato a nessuno)

significato: Disposto ad avere rapporti con chicchessia, pur senza schierarsi dalla parte di alcuno.

in paternese: Appena trasi pane e caso, roppo trasuto pane piruto.

traduzione: (Come entri pane e formaggio, dopo entrato pane andato a male)

significato: Una visita breve è sempre gradita, una lunga finisce con lo stancare.

in paternese: Arri ciuccio mio ca mo vene l'ereva nova.

traduzione: (Procedi, o mio asino, ché ora cresce l'erba novella)

significato: Il detto esprime amarezza, in quanto la soluzione di un problema attuale appare impossibile in un immediato futuro.

in paternese: Attacca lo ciuccio addó vò lo padrone.

traduzione: (Lega l'asino dove vuole il proprietario)

significato: Aderire, pur senza convinzione, alla volontà di chi ha l'autorità di disporre.

in paternese: Cangià l'oro cò ro chiummo.

traduzione: (Cambiar l'oro per il piombo)

significato: Operare una scelta palesemente sbagliata.

in paternese: Capo luongo, maesta paccia.

traduzione: (Filo da cucito lungo, testa di sarta bislacca)

significato: Progetti troppo lungimiranti denotano scarso realismo.

in paternese: Carne re puorco: ‘nfoca e mena ‘nguorpo.

traduzione: (Carne di maiale: riscalda ed ingerisci).

significato: La carne di maiale è buona se cotta al sangue.

in paternese: Casa mia, ascio mio!

traduzione: (Casa mia, agio mio.)

significato: Nessuna casa è più confortevole della propria.

in paternese: Catarro: vino cò lo carro.

traduzione: (Catarro: vino col carro)

significato: Contro le infreddature non c'è rimedio migliore del vino in abbondanza.

in paternese: Cavolo è figlio a bruoccolo.

traduzione: (Il cavolo è figlio del broccolo)

significato: Tale padre, tale figlio.

in paternese: Cecella voleva doe onnelle.

traduzione: (Cecella voleva due gonne)

significato: Chi vuole troppo finisce col perdere anche ciò che possiede.

in paternese: Chi ‘mbresta non ‘nge ne resta.

traduzione: (Chi presta ne resta privo)

significato: Di solito il prestito equivale alla perdita di ciò che si è prestato.

in paternese: Chi ala poco vale.

traduzione: (Chi sbadiglia rende poco)

significato: Chi sbadiglia rivela stanchezza, noia o disinteresse.

in paternese: Chi arrazza vole fà cò figlie femmene add' accommenzà.

traduzione: (Chi vuole avere famiglia numerosa deve cominciare a mettere al mondo figlie femmine)

significato: È con la speranza di ottenere il maschio che si persiste, ottenendo una famiglia numerosa.

in paternese: Chi frabbeca e sfrabbeca non perde mai tiempo.

traduzione: (Chi costruisce e demolisce non perde mai tempo)

significato: Chi opera senza concludere non si libera mai del proprio impegno.

in paternese: Chi me iureca e chi me avanta tengo ‘ngulo a tutti quanta.

traduzione: (Chi mi critica e chi mi vanta, me ne infischio di tutti)

significato: Dichiarazione di totale indifferenza verso i giudizi di cui si è fatti oggetto.

in paternese: Chi non frabbeca e non marita re la vita non sape mica.

traduzione: (Chi non costruisce un'abitazione, o non costituisce una dote, della vita non sa nulla)

significato: Per conoscere le reali difficoltà della vita bisogna incappare nelle incognite di una costruzione o della costituzione di una dote.

in paternese: Chi non sente a mamma e padre vace spierto addó non sape.

traduzione: (Chi non ascolta la madre ed il padre va ramingo dove non sa)

significato: Chi non fa tesoro dei consigli dei genitori non può che avere un incerto destino.

in paternese: Chi paia prima è male sirivuto.

traduzione: (Chi paga in anticipo è mal servito)

significato: È opportuno non riporre eccessivamente fiducia nel prossimo e quindi pagare, o manifestare riconoscenza, solo a prestazione avvenuta.

in paternese: Chi passa e non saluta ogni passo na caduta.

traduzione: (Chi passa e non saluta ad ogni passo deve subire una caduta)

significato: Norma comportamentale.

in paternese: Chi sputa a li cristiani face la morte re li cani.

traduzione: (Chi sputa alle persone muore come un cane)

significato: Norma comportamentale.

in paternese: Chi sputa a li piccirilli face la morte re li villi.

traduzione: (Chi sputa ai bambini fa la morte del grillo)

significato: Norma comportamentale.

in paternese: Chi tene chiù poreve spara.

traduzione: (Chi ha più polvere spara)

significato: Una sfida ad impegnare tutte le proprie risorse in una controversia.

in paternese: Chi tene panza tene crianza.

traduzione: (Chi ha pancia ha buona educazio­ne)

significato: Chi accetta l'ospitalità offerta al desco altrui rileva buona educazione.

in paternese: Chi vole Dio se lo prea.

traduzione: (Chi vuole una grazia da Dio lo preghà)

significato: Chi è in difficoltà si da fare senza perder tempo a cercare aiuto.

in paternese: Chi vole và e chi non vole manna.

traduzione: (Chi vuole va e chi non vuole delega)

significato: Se si vuole veramente qualcosa bisogna provvedervi di persona.

in paternese: Chiù scuro re la mezzanotte non pò vinì.

traduzione: (Più buio che a mezzanotte non si può avere)

significato: Determinazione a persistere in quanto la situazione, al punto in cui si è giunta, non può che migliorare.

in paternese: Cielo a pecorelle: acqua a fontanelle.

traduzione: (Cielo a cirri: acqua a fontana)

significato: I cirri preannunciano la pioggia a dirotto.

in paternese: Citto citto ‘mmiezzo a lo mercato.

traduzione: (In silenzio fra la folla del mercato)

significato: Raccomandare la segretezza su di una informazione riferita a persona notoriamente pettegola.

in paternese: Cò na botta doe fecetole.

traduzione: (Con un colpo due beccafichi)

significato: Acquisire un doppio vantaggio con un'unica azione.

in paternese: Come facevano l'antici: Iettaveno la scorcia e se mangiaveno la fico.

traduzione: (Come facevano gli avi: Buttavano la buccia per mangiare la sola polpa del fico)

significato: Un invito ad adattare la soluzione più ovvia, come insegnano le esperienze passate.

in paternese: Dio te n'avita ra lo pezzente arric­cuto e ra lo ricco appizzintuto.

traduzione: (Dio ti liberi dal povero arricchito e dal ricco ridotto in miseria)

significato: Il neoricco tende sempre a far pesare il suo nuovo stato sociale; il ricco impoverito è incattivito dal rovescio di fortuna subito.

in paternese: Fà bene e scordete, fà male e penzece.

traduzione: (Fai del bene e dimenticatene, fai del male e pensaci)

significato: Non tener conto del bene fatto in quanto non te ne sarà mai mostrata riconoscenza; ricorda invece il male fatto perché chi lo ha subito potrebbe cercarne vendetta.

in paternese: Fatete buono ca meglio te truovi.

traduzione: (Augurati il bene ché ti troverai me­glio)

significato: Per conseguire risultati soddisfa­centi è indispensabile affrontare i pro­blemi con ottimismo.

in paternese: Fatte accattà ra chi non te sape.

traduzione: (Fatti comprare da chi non ti conosce)

significato: Espressione rivolta a smascherare l'ipocrisia altrui.

in paternese: Figlio re iatta surici acchiappa.

traduzione: (Figlio di gatta topi prende)

significato: Il comportamento è determinato dagli insegnamenti ricevuti.

in paternese: Frevaro curto e amaro.

traduzione: (Febbraio corto e amaro)

significato: Febbraio, sebbene sia il più corto dei mesi, è il più duro da passare.

in paternese: Frive lo pesce e vardà la iatta.

traduzione: (Friggere il pesce e controllare il gatto)

significato: Essere pervaso da geloso timore per le proprie cose, tanto da sospet­tare di chiunque gli sia vicino.

in paternese: Ì pè fotte e restà futtuto.

traduzione: (Andar per frodare e restare frodato)

significato: Un ammonimento a non soprava­lutare mai le proprie capacità.

in paternese: L'acqua scorre a lo mare.

traduzione: (L'acqua corre verso il mare)

significato: Vantaggi e provvidenze finiscono sempre per confluire là dove c'è il benessere.

in paternese: L'ausà e la strausà sò dui malanni.

traduzione: (L'abituarsi ed il disabituarsi sono due malanni)

significato: È sempre traumatico il dover mo­dificare le proprie abitudini.

in paternese: La capo non adda malepatì.

traduzione: (La testa non deve soffrire)

significato: Talvolta è bene agire di impulso.

in paternese: La carta è amante re lo fessa.

traduzione: (Le carte da gioco migliori finiscono in mano all'inesperto)

significato: La fortuna arride allo sprovveduto.

in paternese: La carta vole fumo.

traduzione: (Il gioco delle carte comporta il vizio del fumo)

significato: Il gioco impone che si fumi per al­lentare la tensione; vale a dire che il vizio favorisce l'insorgere di altri vizi.

in paternese: La casa: la femmena te la scascia e la femmena te l'agghiusta.

traduzione: (La casa: la donna può mandarla in rovina e la donna può rimetterla in sesto)

significato: La prosperità di una famiglia è subordinata da una oculata gestione della massaia.

in paternese: La iatta re zì Maria no poco chian­ge e no poco rire.

traduzione: (Il gatto di zia Maria a tratti piange e a tratti ride)

significato: Definizione di persona dall'umore mutevole.

in paternese: La lanterna ‘minano a li cecati.

traduzione: (La lampada in mano ai ciechi)

significato: Dotare una persona di mezzi o di opportunità di cui è incapace di servirsi.

in paternese: La meglia morte è de subito.

traduzione: (La morte migliore è quella immediata)

significato: Espressione usata per manifestare l'intenzione di rischiare tutto in una sola volta.

in paternese: La mogliere è miezzo pane.

traduzione: (La moglie è metà pane)

significato: La presenza di una moglie realizza per una buona metà l'esistenza di un individuo. Parafrasando: La moglie mangia metà del tuo pane, quindi arreca danno.

in paternese: La moneca re Sant'Austino mette doe capo ‘ngoppa a uno cuscino.

traduzione: (La suora di Sant' Agostino poggia due teste su di un unico cuscino, cioè la propria e quella dell'amante)

significato: Le donne che si mostrano devote e schive nascondono una natura lussuriosa o malvagia.

in paternese: La panza è na pellecchia: chiù ‘nge metti e chiù se stennecchia.

traduzione: (La pancia è una pelle elastica: più metti dentro tanto più si slarga)

significato: Il detto è richiamato a giustificare di chi mangia a crepapelle.

in paternese: La porta se chiama porta.

traduzione: (La porta ha il nome di porta, que­st'ultimo nel senso di portare)

significato: Arguto gioco di parole col quale si invita a portar doni al momento di varcare la porta della casa altrui.

in paternese: La ragione è de li fessa.

traduzione: (La ragione è degli stupidi)

significato: Per troncare la discussione è bene attribuire la ragione allo sciocco che si intestardisce nel reclamarla a sè.

in paternese: La troppa conferenza arridduce a mala crianza.

traduzione: (L'eccesso di familiarità sfocia in cat­tiva educazione)

significato: Un monito a non concedere eccessiva confidenza alle persone estranee.

in paternese: La vita è fatta a petaturo: Oggi ‘ngulo a te e dimani puro.

traduzione: (La vita è fatta come una roncola: Oggi ti colpisce dietro e domani anche)

significato: La vita è una continua lotta in cui è bene essere preparati alle quasi quotidiane avversità.

in paternese: Le rai lo irito e se piglia la mano.

traduzione: (Gli dai il dito e prende l'intera mano)

significato: Definizione di persona incline ad abusare della disponibilità altrui.

in paternese: Li sfizi se paiano.

traduzione: (Gli sfizi si pagano)

significato: Si dà per scontato che c'è uno scotto da pagare per togliersi qualsiasi sod­disfazione.

in paternese: Li sordi ‘mbizzecano ‘romano a li cecati.

traduzione: (I soldi si attaccano alle mani dei ciechi)

significato: I soldi sprigionano un particolare magnetismo per effetto del quale si attaccano alle mani di chiunque ne venga in possesso.

in paternese: Li sordi fanno fati sordi.

traduzione: (I soldi producono altri soldi)

significato: Chi ha soldi non ha da faticare molto per incrementare le proprie ricchezze.

in paternese: Lo buono more pè mano re lo fessa.

traduzione: (La persona accorta soccombe ad opera dello sprovveduto)

significato: Un monito a non sottovalutare chi si ritiene incapace di nuocere.

in paternese: Lo ciuccio mio tanto avantato mó è arriddutto a carrià prete.

traduzione: (Il mio asino tanto vantato ora è ri­dotto a trasportare pietre)

significato: Detto di persona che non si è rive­lata all'altezza delle aspettative.

in paternese: Lo ciuccio scortecone porta la sarma e non se n'addona.

traduzione: (L'asino malmesso porta il peso e non se ne accorge)

significato: Detto canzonatorio nei confronti di persona a cui è stata attaccata, per puro divertimento, qualcosa sulla schiena.

in paternese: Lo conosco piro a l'uorto mio!

traduzione: (Lo conosco come pianta di pero nel mio orto)

significato: Sta ad indicare che la persona di cui si discute non è sensibile alle altrui esigenze. L'espressione trae origine da un aneddoto che racconta come una persona sollecitasse una grazia, prona dinanzi ad un Crocefis­so di legno ricavato da un vecchio pero, abbattuto in quanto non aveva mai prodotto frutto.

in paternese: Lo figlio mupo lo capisce la mamma.

traduzione: (II figlio muto lo comprende sua madre)

significato: Solo chi conosce intimamente una persona riesce ad intuirne le intenzioni.

in paternese: Lo lietto se chiama rosa: chi non dorme s'arreposa.

traduzione: (Il letto si chiama rosa: chi non vi dorme, almeno vi riposa)

significato: Un invito a non servirsi del letto solo quando si ha sonno, ma a anche per ritemprare le proprie forze.

in paternese: Lo parlà è arte leggia.

traduzione: (Il parlare è mestiere facile)

significato: È facile dettare regole di vita, il difficile è metterle in pratica.

in paternese: Lo perocchie ca care int'a la farina se crere molenaro.

traduzione: (Il pidocchio che cade nella farina si sente mugnaio)

significato: Stigmatizza il comportamento di quelle persone che, per il semplice fatto di essere venute in contatto con altre di ceto più elevato, assumono atteggiamenti di superiorità nei confronti di coloro che appartengono al suo stesso rango sociale.

in paternese: Lo sango non pò addeventà acqua.

traduzione: (Il sangue non può trasformarsi in acqua)

significato: Conferma di solidarietà determinata da vincoli di parentela.

in paternese: Lo sfizio re lo ciuccio è la ramegna.

traduzione: (Il ghiribizzo dell'asino è la gramigna, cioè l'erba peggiore)

significato: Sarcastica espressione di rimprovero verso chi, avendo possibilità di scelta, opti per la soluzione meno idonea.

in paternese: Male re mole male re core.

traduzione: (Dolore di denti dolore di cuore)

significato: Il dolore di denti è paragonabile a quello causato da un infarto.

in paternese: Marzo chiuvi chiuovi, aprile una e bona.

traduzione: (In marzo piova pure di continuo, in aprile ci sia una sola pioggia, ma abbondante)

significato: Eventuali piogge continue nel mese di marzo non danneggiano le culture; di contro, nel mese di aprile, è auspicabile un'unica pioggia abbondante.

in paternese: Mette la mano ‘mmiezzo a l'antila re la porta.

traduzione: (Mettere la mano fra lo stipite della porta)

significato: Intromettersi nelle altrui questioni col rischio di riceverne un danno.

in paternese: Metterse paura ca lo culo se mozzeca la cammisa.

traduzione: (Aver timore che il sedere mangi la camicia)

significato: Di persona avara al punto da nutrire sospetti nei confronti dei suoi stessi familiari.

in paternese: Mittete paura re l'acqua sorda.

traduzione: (Abbi paura dell'acqua che non scorre)

significato: È opportuno guardarsi dalle per­sone poco espansive.

in paternese: Muorto io, muorto Dio.

traduzione: (Morto io, morto Dio)

significato: Espressione di estremo egoismo, di indifferenza nei confronti delle con­seguenze delle proprie azioni che, inevitabilmente, penalizzeranno al­tri, estranei all'evento in questione.

in paternese: N'acqua re giugno arruvina lo munno.

traduzione: (Una pioggia in giugno distrugge tutto)

significato: Esprime il timore di un acquazzo­ne estivo che danneggerebbe irrime­diabilmente le culture di grano ormai prossimo alla mietitura.

in paternese: Natale cò lo sole e Pasqua cò lo ceppone.

traduzione: (Natale col sole e Pasqua col camino acceso)

significato: Se l'inverno si manifesta con ritardo, si protrae sino a primavera inoltrata.

in paternese: Nisciuno nasce ‘mbarato.

traduzione: (Nessuno nasce con un bagaglio di esperienze)

significato: Ai giovani è consentito sbagliare in quanto è dai propri errori che possono trarre utili insegnamenti.

in paternese: Nisciuno te rice: "Lavete la facci ca pari chiù bello re me".

traduzione: (Nessuno ti dice: ‘Lavati la faccia ché apparirai più bello di mè)

significato: Non bisogna mai aspettarsi consigli del tutto disinteressati.

in paternese: No padre campa ciento figli ma ciento figli non campano no padre.

traduzione: (Un padre può allevare cento figli, ma cento figli non provvederanno mai a soddisfare le esigenze di un sol padre)

significato: Considerazione sull'abnegazione patema e sulla irriconoscenza dei figli.

in paternese: O te mangi sta menesta, o te utti pè la fonesta.

traduzione: (O mangi questa verdura, o ti butti dalla finestra)

significato: Espressione per indicare che non si ha possibilità di scelta.

in paternese: Ogni acqua leva sete.

traduzione: (Qualsiasi acqua toglie la sete)

significato: Quando si ha desiderio, o necessi­tà, di qualcosa, non si sottilizza sulla

in paternese: Ogni lèona tene lo fumo suo.

traduzione: (Ogni legna emette il proprio fumo)

significato: (Ogni legna emette il proprio fumo) Giustificazione dell'altrui comportamento, determinato dal carattere.

in paternese: Pacci e piccirilli Dio l'aiuta.

traduzione: (Pazzi e bambini li assiste Dio)

significato: È superfluo preoccuparsi della incolumità dei bambini, così come di quella degli irresponsabili in genere, i quali rilevano capacità insospettate tali da far pensare ad un'assistenza divina.

in paternese: Para para piglia, chi lo ascia se lo piglia.

traduzione: (Cerchiamo tutti poiché chi lo trova lo prende per sé)

significato: Citato ad avvallare il diritto di possesso di corsa ritrovata.

in paternese: Parla e parla e la ‘nnamorata è sorda.

traduzione: (Parla e parla ma la fidanzata è sorda)

significato: Rimprovero a chi con presta attenzione a ciò che gli si dice.

in paternese: Parla quanno piscia la gallina.

traduzione: (Parla quando orina la gallina)

significato: Perentorio invito a tacere in quanto la gallina è sprovvista di apparato urinario.

in paternese: Perde lo vove e ghì trovanno re corne.

traduzione: (Smarrire il bue e cercarne le corna)

significato: Definizione di chi cavilla sulla forma, dopo essere stato smentito dalla realtà dei fatti.

in paternese: Polenta: la panza t'abbotta e lo culo t'allenta.

traduzione: (Polenta: ti gonfia l'addome e ti fiac­ca le anche)

significato: Rileva la scarsa capacità nutritiva di tale cibo che, pur saziandoti, ti lascia privo di energie.

in paternese: Prim'acqua r'austo vierno a Nusco.

traduzione: (Prima pioggia d'agosto inverno a Nusco)

significato: La prima pioggia d'agosto preannuncia la fine dell'estate. Nusco, comune limitrofo, è situato ad una maggiore altitudine per cui, per primo, fa registrare basse temperature.

in paternese: Puozzi avè la sciorta re la brutta!

traduzione: (Ti possa toccare il destino della brutta.)

significato: Paradossalmente è un augurio in quanto la brutta, difficilmente insidiata, è preferita come mogli dall'uomo in età avanzata ma con una solida posizione economica.

in paternese: Puozzi squaglià com'a la neve re marzo!

traduzione: (Possa tu scioglierti come la neve di marzo!)

significato: Reazione dettata da stizza, in cui si auspica che la persona molesta si tolga immediatamente di torno.

in paternese: Puro a li pulici vene la tosse.

traduzione: (Anche alle pulci viene voglia di tossire)

significato: Rimprovero rivolto a chi si intro­mette in questioni di cui è assolutamente privo di competenza.

in paternese: Qua la pezza e qua ro sapone.

traduzione: (Qua la caciotta e qua il sapone: baratto di prodotti)

significato: Indica l'inopportunità di concedere qualcosa in cambio di sole promesse.

in paternese: Qua sotta non ‘nge chiove!

traduzione: (Qui sotto non piove!)

significato: Assicurazione di non dimenticare l'offesa patita. L'espressione si accompagna al gesto della mano aperta, col palmo volto in basso.

in paternese: Quanno iocca non fa zango!

traduzione: (Quando fiocca non si forma fanghiglia!)

significato: Detto di un tentativo di recare danno in cui la malafede è talmente palese da non consentire di sortire l'effetto desiderato.

in paternese: Quanno la iatta non pote arrivà a ro lardo rice ca è de rancito.

traduzione: (Quando il gatto non riesce a raggiungere il lardo dice che è rancido)

significato: Da sempre tutto ciò che non si riesce ad ottenere si sostiene che non è degno di noi.

in paternese: Quanno lampa scampa.

traduzione: (Quando lampeggia spiove)

significato: I lampi preannunciano il ritorno al sereno.

in paternese: Quanno mai zinghiri a mete!

traduzione: (Quando mai zingari a mietere!)

significato: Espressione di gradita sorpresa per ospiti inattesi. Gli zingari non hanno mai praticato la mietitura, attività propria delle popolazioni stanziali.

in paternese: Quanno se tratta re futti pè futti: Ite misesta, amen!

traduzione: (Quando si verificano ruberie generali: Ite missa est, amen!)

significato: Giustificazione, con crismi di natura ecclesiastica, alla propria partecipazione ad una diffusa ruberia.

in paternese: Quanno squaglia la neve esseno re stronze.

traduzione: (Quando squaglia la neve vengono alla luce le cacche)

significato: Alla resa dei conti emergono le beghe.

in paternese: Quatto aprilanti iuorni quaranta.

traduzione: (Quattro di aprile giorni quaranta)

significato: Le condizioni metereologiche registrate il quattro aprile si conservano inalterate per i successivi quaranta giorni.

in paternese: Quero ca lassi è pirduto.

traduzione: (Ciò che non prendi è perso)

significato: È saggio non trascurare alcuna delle opportunità che la vita ci offre.

in paternese: Ra arà esse a pasce.

traduzione: (Da arare finisce a pascolare)

significato: Di chi intraprende un'attività per poi interromperla ed iniziarne un'altra.

in paternese: Rapa e rapesta: una menesta.

traduzione: (Rapa e ramolaccio: un'unica verdura)

significato: Detto di persone che, per esperienze comuni o per vincoli di parentela, rilevano identici sentimenti.

in paternese: Risse lo pappolo a la noce: "Ramme tiempo ca te spertoso".

traduzione: (Disse il bruco alla noce: ‘Dammi tempo che riesco a bucartì)

significato: Con la perseveranza si ottengono risultati impensabili.

in paternese: Ro picca soperchia, ro troppo abbasta.

traduzione: (Il poco avanza, il troppo basta)

significato: Un cibo abbondante risulta sufficiente per tutti, mentre un cibo scarso, lasciato per educazione agli altri commensali, finisce col superare.

in paternese: Ro troppo rire finisce a chianto.

traduzione: (Il troppo ridere finisce in pianto)

significato: Un invito a non spingere gli scherzi fino alle estreme conseguenze.

in paternese: Sbaglia l'altare ‘ngoppa a lo preote!

traduzione: (Sbaglia l'altare sul prete!)

significato: Espressione scherzosa, volta a sdrammatizzare l'altrui errore.

in paternese: Sò chiù ghiuorni ca sauzicchi.

traduzione: (Sono più i giorni che le salsicce)

significato: Un invito alla moderazione, a preservare sufficienti riserve per il futuro.

in paternese: Sparte ricchezza e addeventa povertà.

traduzione: (Dividere ricchezza fino a ridurla a povertà)

significato: Suddivisioni successive, anche di ingenti beni, non possono che ridursi ad insufficienti entità. Pertanto non bisogna confidare eccessivamente sulle eredità destinate ad essere divise fra gli eredi.

in paternese: Strazzeme e spetazzeme ma meneme ‘mmiezzo a li mii.

traduzione: (Stracciami e sminuzzami ma buttami fra i miei)

significato: Puoi dire di me ciò che ti pare, ma non ti consento illazioni sulla mia famiglia.

in paternese: T'aggia ‘nmbarà e t'aggia perde.

traduzione: (Debbo insegnarti e quindi perderti)

significato: Un'amara considerazione nella consapevolezza che solo la necessità lega i più giovani agli anziani, e che presto i primi acquisiranno autonomia, allontanandosi per sempre dai secondi.

in paternese: Tenè lo pizzolo buono e r'ascelle rotte.

traduzione: (Avere il becco buono e le ali rotte)

significato: Di chi ama l'agiatezza e non fa nulla per procurarsela.

in paternese: Tre sò li putienti: lo Papa, lo Re e chi non tene nienti.

traduzione: (Tre sono i potenti: il Papa, il ree chi non possiede nulla)

significato: Oltre che con gli ecclesiastici ed i politici, ci si ha da rimettere anche con chi non ha nulla da perdere.

in paternese: Triga e benga bona!

traduzione: (Tardi pure, ma riesca bene!)

significato: Il detto rivela disponibilità all'attesa, nella consapevolezza che il buon esito, nella realizzazione di un progetto o di un'opera, è determinatodalla cura che vi si pone.

in paternese: Vierno si non è capo è cora.

traduzione: (L'inverno, se non principio, è fine)

significato: Come da esperienza, il rigore invernale, se non si manifesta all'inizio della stagione, lo fa senz'altro al termine.

in paternese: Volè la votte chiena e la mogliere ‘mbriaca.

traduzione: ( Volerla la botte piena e la moglie sbronza)

significato: Pretendere di avere tutto.