Menu
A+ A A-

Beni storici, Palazzo De Concilis (già De Iorio)


 

Categoria: ARCHITETTURA CIVILE
Tipo: Palazzo
Periodo: NEOCLASSICO
Datazione: XVI - XIX secolo
Condizione giuridica: Privato
Proprietario: Proprietà privata
Vincolato:
Provvedimento: Bene vincolato ai sensi della legge 1giugno 1939 n°1089 e Regolamento approvato con Regio Decreto n°363 del 30 gen.1913.
Stato: BUONO
Ubicazione: Piazzetta S. Vito, 20
Descrizione: Palazzo De Concilis (già De Iorio) è ubicato, quanto alla sua parte più antica, nel centro storico di Paternopoli, e poco lontano dalla Chiesa Madre quanto alla sua parte posteriore. Edificato nel XVI secolo e modificato nel suo impianto all'inizio dell'Ottocento, esso fu abitato, prima che dai De Concilis, dalla famiglia De Iorio. Caratterizzato da una volumetria compatta, il palazzo prospetta sulla strada con la sua facciata tripartita in corrispondenza dei tre livelli, continui, in cui si articola. Inferiormente, sulla superficie a bugnato liscio, sono disposti, con regolarità, tre vani d'ingresso con portali in pietra. I due laterali hanno profilo ribassato e sono sormontati da una piccola bucatura quadrata; al centro vi é, invece, l 'ingresso principale arcuato a tutto sesto, realizzato in blocchi di pietra, recante conci aggettanti regolari ed una cornice modanata e scanalata. In corrispondenza del concio di chiave vi é un ricco elemento scultoreo. I due livelli superiori, caratterizzati da rifiniture ad intonaco decorato con riquadri, sono scanditi dall' alternanza simmetrica e modulare dei balconi presenti. Gli spazi interni sono disposti secondo uno schema irregolare ed una tipologia di tipo abitativo, articolata intorno ad un cortile interno cui é dato accesso attraverso il grosso portale in pietra, adibito in passato al transito degli animali da soma. L'impianto strutturale é in muratura, realizzata con conci di pietra dal taglio regolare, ed è caratterizzato da solai intermedi in legno e da una copertura a falde inclinate, con capriate lignee e rivestimento in laterizio. I collegamenti verticali sono consentiti da due gruppi di scale interne in pietra. Le pavimentazioni sono in pietra e in cotto. Singolare é la presenza all'interno delle antiche strutture dei locali di deposito dei granai, con ancora conservate le otri in pietra e, ai piani superiori, l'alloggio con l'antica cucina. E' presente, inoltre, una torre adibita alla difesa dell'immobile.
Documentazione: Ministero per i beni culturali ed ambientali Ufficio centrale per i Beni A.A.A.S. Istituto centrale per il catalogo e la documentazione Soprintendenza per i Beni A.A.A.S per le Province di SALERNO ed AVELLINO