Menu
A+ A A-

Buon Anno dalla Fratres

301216 buon anno fratres

A giorni saluteremo il 2016, l’anno del nostro ventennale, per entrare nel 2017. L’anno appena passato è stato un anno ricco di grandi soddisfazioni ed emozioni per il Gruppo Fratres “Luigia Sandoli” di Paternopoli, grandi traguardi raggiunti e tanta solidarietà.
Tutto il 2016 è stato all’insegna della “Misericordia” di cui è stato celebrato il Giubileo: la Fratres era presente, il 13 Dicembre 2015, all’apertura della Porta Giubilare della nostra diocesi, quale segno tangibile del suo impegno in comunità. Inoltre, il 20 Febbraio 2016, nell’ambito del “Giubileo della Misericordia”, si è tenuto il “Giubileo del Donatore”: Papa Francesco ha salutato in udienza dedicata in P.zza San Pietro i Donatori di Sangue. A un evento tanto importante non sono certo mancati i donatori e i volontari Fratres di Paternopoli.
Tante sono state le manifestazioni per la sensibilizzazione alla donazione di sangue, numerose le feste del donatore, come quelle di Montella e Castelfranci, molti gli stand informativi e promozionali allestiti in occasione delle principali festività. Molto particolare e sentita è stata la manifestazione “IO DONO”, una corsa ciclistica per la sensibilizzazione alla donazione di organi che ha visto la partecipazione di numerosi volontari, un gruppo di majorette, con la propria banda musicale ed alcune auto d’epoca.
La collaborazione con le associazioni presenti sul territorio è stata sempre fruttuosa. Va ricordata la collaborazione alle diverse giornate di prevenzione senologica e ginecologica promosse dall’Amos “Mimma Lapio”, ma anche gli eventi di sensibilizzazione come “Un gol contro il cancro”, “SbizzariAmos la Creatività” e la famosa “Camminata Rosa”.
Ma la Fratres non si è fermata solo alla prevenzione in rosa ma ha pensato a tutti organizzando giornate di prevenzione cardiologica, per il diabete, per l’ipertensione e, in collaborazione con il Sid Care di Villamaina, la giornata di prevenzione per la tiroide.
In occasione della festa della Mater Misericordiae, patrona della confraternita di Misericordia, la Fratres di Paternopoli ha partecipato con gioia alla messa celebrata e alla processione svoltasi per l’occasione, facendo intervenire anche i ragazzi in servizio civile.
Non possono essere dimenticate le tantissime collaborazioni con la Misericordia, il Forum dei Giovani di Paternopoli, il Gruppo Pietre Vive, la Pro Loco, il Comune, la Scuola, i diversi comitati festa, lo Sporting Paternopoli: tutto all’insegna della solidarietà fraterna e per il maggior benessere della comunità.
Con quest’ultima finalità nel mese di Ottobre al termine di un convegno avente ad oggetto la prevenzione cardiovascolare, e soprattutto grazie al contributo dei donatori, di alcune aziende paternesi e di privati cittadini, è stato donato un defibrillatore all’intera comunità paternese. In seguito, è stato organizzato anche un corso abilitante all’uso dello stesso con il rilascio del brevetto BLSD, corso che ha visto la partecipazione di cittadini privati ma anche di personalità di rilievo come il Sindaco e i rappresentati dello Sporting Paternopoli.
Oltre al benessere della persona, la Fratres si è interessata anche a quello dell’ambiente: ne è un esempio il progetto “Attacchi Verdi” che ha visto il diserbo e la potatura di alberi e arbusti presenti in una zona verde in località San Nicola, nonché l’impianto di nuovi alberi e piante da fiori.
Davanti alla grave tragedia che ha colpito quest’estate il Centro Italia, la Fratres non ha chiuso gli occhi ma, nuovamente in sinergia con le principali associazioni presenti sul territorio, ha collaborato alla raccolta di beni di prima necessità destinati alle popolazioni colpite dal terremoto. E nemmeno davanti al dramma delle malattie genetiche rare, la Fratres e l’intera popolazione di Paternopoli hanno chiuso gli occhi: con la vendita dei cuori Telethon, in questo mese di Dicembre, sono stati raccolti ben 1020.00 € destinati alla ricerca.
Molte delle iniziative sono portate avanti grazie all’impegno dei giovani in Servizio Civile: la Fratres ha infatti attivi due progetti che permettono alla fascia giovane della popolazione di avvicinarsi al mondo del volontariato in generale e al mondo della donazione di sangue in particolare.
Tra tanta positività c’è un piccolo boccone amaro da dover mandar giù: la carenza delle donazioni di sangue dovute, non certo all’inattività del Gruppo Fratres di Paternopoli, ma alle nuove disposizioni delle recenti leggi in materia. La speranza dell’associazione tutta, è che con l’avvento del nuovo anno, questa particolare difficoltà venga superata e possano ripartire numerose le donazioni.
Il 2017 avverrà, tra le tante cose, il rinnovo delle cariche sociali e la costituzione di un nuovo consiglio direttivo: il nostro augurio è che, sull’esempio dell’attuale consiglio direttivo, anche il nuovo cresca sempre più in collaborazione e unità.
Guardando indietro, l’anno che è trascorso, possiamo ritenerci soddisfatti, tanto è stato seminato e tanto è stato già raccolto. Auguriamo a tutti che il 2017 porti ancora più frutti.


BUON ANNO NUOVO DAL GRUPPO FRATRES “LUIGIA SANDOLI”